Files On OVI: 10 Gb per i tuoi files online!

Negli scorsi giorni ? entrato in fase di beta testing il servizio di sharing Files On OVI, che usa la piattaforma OVI per mettere in condivisione privata o pubblica i propri files.

L’uso ? semplicissimo, ecco un breve tutorial per chi vorr? partecipare al testing.

Una volta connessi al servizio, direttamente dal nostro web browser si potranno visualizzare i files che si vogliono condividere con un comune sistema ad albero, proprio come quello del sistema operativo. La cartella che ho usato per questo tutorial contiene delle foto, ma la stessa cosa vale per ogni tipo di files:

1 - Share on Ovi

Proprio come succede normalmente sul nostro pc, se clicchiamo due volte sul file che ci interessa, questo verr? aperto dal browser compatibilmente alla sua estensione. Nel caso di un’immagine, verr? semplicemente visualizzata in un popup:

2 - Share on Ovi

Se il nostro file ? quello corretto, dalla lista a sinistra potremo scegliere l’opzione "Send", che invier? il nostro file all’indirizzo email che specificheremo. Per condividerlo possiamo scegliere due vie: lasciare che il contatto a cui lo inviamo lo veda solo se noi siamo al pc, entrando quindi all’interno del nostro computer, oppure possiamo barrare la casella "Show this file in Anytime files […]", che dice al programma che vogliamo mettere sul web il nostro file in modo che sia sempre accessibile. Si pu? inoltre scegliere una data di scadenza del file, in modo che venga cancellato automaticamente dopo tale data, e si pu? mettere una descrizione del file.

Come potete vedere, io ho scelto la scadenza di 1 giorno, la descrizione ? "test", ho scelto di mettere online il file, e ho messo come indirizzo a cui inviare il file il mio:

3 - Share on Ovi

Ora, nella casella di posta della persona a cui abbiamo spedito il file, comparir? un nuovo messaggio, inviato da Files On OVI:

4 - Share on Ovi

Aprendolo, si vedr? un’anteprima del file con la descrizione e l’indirizzo di chi lo ha inviato e la data fino a cui sar? possibile vedere/scaricare il file:

5 - Share on Ovi

La visualizzazione del file, anche in questo caso, viene gestita come ogni file visualizzato nel browser, per cui, nel mio caso, si aprir? un popup con l’immagine ricevuta:

6 - Share on Ovi

7 - Share on Ovi

Una volta che sappiamo che il nostro contatto ha ricevuto il file, possiamo scegliere di eliminarlo o, se per caso lo abbiamo perso e ne abbiamo bisogno, lo possiamo nuovamente scaricare:

8 - Share on Ovi

Il servizio quindi pu? essere usato anche come una sorta di backup online per i nostri files, anche se, vista la fase dichiaratamente beta, personalmente non mi sentirei troppo sicuro, e mi limiterei solamente al passaggio di files ben salvati sul proprio computer…

Per poter usare il servizio ? necessaria la registrazione QUI e scaricare ed installare su pc il programma apposito.

I numeri per poter avere un ottimo servizio ci sono tutti, speriamo non tardino troppo con lo sviluppo…

A presto!

  17 comments for “Files On OVI: 10 Gb per i tuoi files online!

  1. 7 luglio 2008 at 08:26

    P@sco lo posso anche utilizzare per inserire le immagini nel mio blog?

  2. 7 luglio 2008 at 08:28

    per mettere online delle immagini ti consiglio Share on OVI, che ? gi? ben avviato ;)
    http://share.ovi.com

  3. 7 luglio 2008 at 10:52

    Ciao P@sco, files on Ovi fa parte anche del programma s60 ambassador?

    L

  4. 7 luglio 2008 at 11:00

    se intendi se e’ riservato agli ambassadors, che io sappia no,, tutti possono iscriversi… Se invece intendi dire se fa parte del proogramma di condivisione ovi, ovviamente si :-)

    Ah… Buon compleanno! :-)

  5. 7 luglio 2008 at 12:02

    Scusami, non mi sono spiegato per niente bene… Intendevo dire, Files on Ovi ha qualche “campagna” per gli ambassadors s60 come ? stato per Share on Ovi (se non erro, non ho partecipato!) fino a qualche tempo fa?

    Grazie per gli aug…ehi, un momento, ma che ne sai? :D

  6. 7 luglio 2008 at 13:00

    ah capito… boh ancora non ne hanno parlato, magari appena escono dalla fase beta lo faranno anche per filesonovi, per ora nulla…

    hehe, l’importante ? saperlo, non come lo si sa… :)

  7. nk02
    7 luglio 2008 at 13:03

    mi dice che ? necessario windows vista/xp.
    peccato..avrebbe potuto essere una bella cosa..

  8. Ricky94
    7 luglio 2008 at 13:19

    Cmq mi sembra ke ? gratis x 60gg (trial), poi bisogna pagare(come quasi tti gli ottimi servizi)

  9. ianna
    7 luglio 2008 at 16:59

    Ciao, io ho installato il programmino sul cell per poter utilizzare OVI, solo che le icone sotto l’agenda sul desktop del telefono mi danno fastidio. COm’? possibile rimuoverle? ho provato in tutti i modi ma senza successo

  10. giuluca
    7 luglio 2008 at 18:32

    ottimo! ma e’ possibile utilizzare lo stesso account di shareovi?

  11. alexxx87
    7 luglio 2008 at 20:36

    ma ? una trial, giusto?

  12. 7 luglio 2008 at 22:19

    @giuluca: no, al momento devi crearne uno nuovo… :)
    @alexxx: non dovrebbe essere trial (per ora)…

  13. Ricky94
    7 luglio 2008 at 22:29

    @P@sco: qui (https://files.ovi.com/sas)dice questo: “You can choose from low monthly or annual subscription options. Try Files today with a 60-day free trial period.”

  14. 8 luglio 2008 at 01:34

    mmmm…. in fase di registrazione non ho fatto caso a quella scritta, spero non sia stata aggiunta dopo che han visto che molta gente s’? messa a provare il servizio :D

  15. Ricky94
    8 luglio 2008 at 12:44

    @P@sco: no no, c’era da subito (su spaziocell) l’avevano scritto appena uscito il servizio

  16. giuluca
    8 luglio 2008 at 22:46

    Allora dopo prove e riprove sono riuscito a capire l’esatto funzionamento del programma in questione.. non mi piaceva molto in quanto se caricavo un file presente sul mio desktop in modalita’ anytime quando poi andavo a visualizzarlo col mio N95 o con qualsiasi altro pc mi faceva vedere (anche se non scaricabili) tutte le cartelle, files con nomi ed estensioni presenti nel percorso da C fino ad arrivare al file sul Desktop…un po di privacy!!!!
    A questo punto come gia detto prima dopo aver fatto diverse prove ho realizzato che la cosa migliore sia creare una cartella X in C e utilizzare solo quella come “deposito” per cartelle e file da utilizzare in remoto. In questo modo saranno visibili ma non scaricabili solo le classiche cartelle di default presenti in C tra cui C:\X con dentro i files per l’utilizzo remoto.
    Potete vedere degli screenshot qui ( http://share.ovi.com/channel/giuluca.HI-TECH ).
    Spero d’esser stato d’aiuto…
    Aaaaaaah la cosa del trial non l’ho vista nemmeno io

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :) ^_^ :( :o 8O :shock: 8) ;-( :lol: xD :wink: :evil: :p :whistle: :woot: :sleep: =] :sick: :straight: :ninja: :love: :kiss: :angel: :bandit: :alien: